Sperimentare la sanità digitale

Sperimentare la sanità digitale


Un passo importante verso l’amministrazione pubblica digitale. Nasce in Campania in via sperimentale la nuova Carta regionale servizi, che manderà in soffitta la vecchia tessera sanitaria.  Il progetto è affidato, nella sua parte operativa, a Digit Campania scarl e consentirà di implementare in digitale tutti i dati anagrafici sanitari, le esenzioni per malattie croniche o per scarso reddito, la scelta e la revoca del medico curante, le dimissioni ospedaliere. In pratica tutto ciò che riguarda la salute dei cittadini campani sarà disponibile e autenticato sulla personale card servizi.
 
La sperimentazione riguarderà l’Asl Napoli 1 Centro e Caserta, la più grande azienda sanitaria della Campania. Il progetto ha preso corpo con la delibera di giunta regionale n.810 del 30 dicembre 2011. Le tessere sanitarie in scadenza saranno sostituite col nuovo prodotto elettronico su supporto della Carta nazionale servizi.
 
Il progetto, che vede la sanità in prima linea, anticipa sviluppi  significativi in tutti gli altri campi dei servizi pubblici. La digitalizzazione dell’amministrazione regionale è, infatti, nel core  stesso di una società in house quale DigitCampania, che ha ampliato, con le ultime trasformazioni, la sua missione oltre la comunicazione istituzionale e verso la semplificazione, attraverso il digitale, del rapporto cittadini-istituzione.


(22/03/2012)